All'esordio: ciao a tutti!

Non sai come utilizzare il forum? Posta qui le tue domande.

Moderatori: Staff, Collaboratori

luntardo
Livello1
Livello1
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 0:02
Contatta:

All'esordio: ciao a tutti!

Messaggio da luntardo »

Ciao, sono Massimo, vivo a Genova, e sono un neoscritto. Sarebbe già sufficiente leggersi tutto o buonaparte di quell'appassionante ed esauriente materiale che mettete ammirevolmente a disposizione...ma siete così carini gli uni con gli altri, che non ho saputo resistervi! Dai rari e laconici racconti paterni, sono venuto a conoscenza di uno zio paterno del cui stato civile/anagrafico non sò nulla (morto molto probabilmente, come morto è, mio nonno, suo fratello), emigrato negli Stati Uniti tra la prima metà del secolo scorso; mi piacerebbe poter giungere a lui e/o a quel che ne resta. Nelle liste di sbarco di Ellis Island sono almeno una quarantina gli "Storti" provenienti da Castelfranci (AV) (il paese natale di mio padre, di suo padre, e, quasi certamente, di suo zio).
Sono perfettamente consapevole che tra gli argomenti del Forum vi è quello più specifico "Ricerca parenti all'estero", ma durante questi primissimi passi mi sono appassionato alla ricerca genealogica più in generale, per cui inserendo questo mio intervento tra gli argomenti più comuni e generali della sezione "richieste di aiuto" non mi sembra di essere propriamente "OT" (anche perchè per arrivare a Ellis Island devo prima passare per Castelfranci!). Inizierei dal nonno dunque, fino a dove la sua storia e il mio grado di saperla perseguire potranno condurmi. Del nonno conosco data e luogo di nascita (17-04-1900), già adoperati peraltro per richiedere un foglio matricolare che ahimè! non è arrivato in quanto, svolte le opportune ricerche presso i registri di leva, l' Archivio di Stato di Avellino, mi ha indicato il nominativo più prossimo a quello del nonno (divergeva nel secondo nome e nella data di nascita, posteriore di una settimana) invitandomi, se interessato, a far pervenire loro in busta chiusa, la somma di euro 5 per le spese di fotocopia e spedizione; a questo riguardo vorrei aggiungere che, relativamente ad una richiesta analoga all'Archivio di Stato di Pesaro, con altrettanto eccezionale tempismo ma senza richiesta di soldi, mi hanno inviato in allegato (PDF) l'esito di leva del nonno materno.
Mi sembra di essermi dilungato abbastanza e non vorrei esaurire la vostra pazienza nell'arco di un solo post! per cui saluto con la speranza di essere anch'io oggetto delle vostre carinerie!

ciao e grazie

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7817
Iscritto il: domenica 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Benvenuto Massimo Immagine
Direi che prima di cercare tuo zio nelle liste di sbarco di Ellis Island dovresti almeno sapere come si chiamava tuo zio.
Se non l'hai già fatto leggi bene le "sezioni speciali" e, a grandi linee, procedi così: prova a chiedere l'estratto per copia integrale della nascita di tuo nonno da dove ricaverai i nomi dei tuoi bisnonni e con quelli richiedi un certificato storico di famiglia del tuo bisnonno alla data del 1910 (dovrebbe esserci compreso anche tuo zio). Se non possono farlo chiedi se, tramite i decennali, riescono a trovare gli altri figli dei tuoi bisnonni e chiedi anche di quelli le copie integrali (magari nelle note a margine trovi anche qualche informazione supplementare). Se non ti permettono neanche questo prova a chiedere la copia integrale dell'atto di matrimonio dei tuoi nonni (magari un fratello poteva essere tra i testimoni) oppure l'atto di morte dei tuoi bis (a volte trovi scritto "lascia superstiti n. x figli" e di seguito l'elenco dei loro nomi).
Al momento non mi viene in mente altro, magari qualcuno può darti qualche altra dritta, ma se nel modo che ti ho detto non riesci ad ottenere nulla, prima di tentare altre strade passa in chiesa e "fatti benedire" :D (a proposito di chiesa: puoi provare con il Parroco di Castelfranci ;) ed, inoltre, io li spenderei quei 5 euro per il foglio matricolare: anche se differisce qualcosa potrebbe, comunque, essere quello di tuo nonno!).
Ciao
Luca

Jack_Burton
Esperto
Esperto
Messaggi: 2067
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2007, 22:41
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Jack_Burton »

Benvenuto. 8)

Jack
La vita va vissuta in avanti, ma capita all'indietro.
Vuoti del nostro passato siamo persi. (F.B.)

luntardo
Livello1
Livello1
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 0:02
Contatta:

Messaggio da luntardo »

Grazie per l'accoglienza e per i preziosi consigli che vedrò di mettere subito a frutto!

Ciao
Massimo

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7817
Iscritto il: domenica 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

... allora "fruttuosa" ricerca!

L.

settete
Livello1
Livello1
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 21:36
Contatta:

Messaggio da settete »

Nonostante la mia lunga ricerca in corso non ho mai sentito parlare dei decennali. Per caso esistono dei documenti in cui sono riepilogate le composizioni delle famiglie, senza la necessità di vagare in mille parrocchie? Sono estratti comunali simili al "certificato storico di residenza con indirizzi" che sto richiedendo nei comuni alla "modica" cifra di 2.5 € per risultato?

Ciao

Carlo

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7817
Iscritto il: domenica 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

I decennali sono dei registri ad uso interno dell'Ufficio di Stato Civile che gli ufficiali compilavano ogni dieci anni (ma va!) per facilitare la ricerca dei nominativi che venivano loro richiesti. Generalmente contengono solo cognome, nome e l'indicazione dell'anno e del numero dell'atto, a volte e indicata anche la paternità (e sei a cavallo) e rarissimamente il nome della madre (e allora è un bingo!). Ce ne sono sia per i nati, che per i matrimoni ed anche per i morti.
Ripeto che è per solo uso interno ma se riesci a convincere il funzionario che sei un tipo affidabile potrebbero anche farteli consultare (quelli con più di 70 anni, ovviamente) così il tempo per la ricerca lo perdi tu e poi richiedi la copia dell'atto all'Ufficiale di S.C.
Non sempre sono affidabili perché se un nominativo è stato tralasciato ti convinci che non esiste e la ricerca diventa un problema... ma come si dice: "piuttosto che niente, piuttosto".

L.

P.S.
Mi aspetto il rimprovero di wishyou o census!

settete
Livello1
Livello1
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 21:36
Contatta:

Messaggio da settete »

Questi registri sono sicuramente presenti perchè previsti da qualche normativa o sono redatti a discrezione dello S.C, per facilitare il loro lavoro? In un piccolo comune ho avuto la possibilità di consultare i registri personalmente, anno per anno, dal 1866 al 1900, ma pur conoscendo lo scopo della ricerca nessuno mi ha indicato tali registri, decisamente utili per uno "sgrosso", per cui ho l'impressione che non tutti li abbiano, almeno per i periodi più vecchi.
Ti ringrazio per il chiarimento e ne farò tesoro per vedere se ho perso qualche bimbo "nato e morto" nel comune (dagli archivi parrocchiali spesso mancano registri e qualche evento non sono riuscito a ricostruirlo!9
Ciao
Carlo

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7817
Iscritto il: domenica 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Credo che non siano previsti da nessuna normativa, però sono presenti un po' in tutti i Comuni.

Buon "lavoro".

Luca

luntardo
Livello1
Livello1
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 0:02
Contatta:

Messaggio da luntardo »

Seppur non troppo frettolosamente ecco finalmente un nome, un luogo e una data di nascita: Storti Angelo, Castelfranci (AV) 24-01-1902.
E' verosimilmente intorno ai 18 anni e compatibilmente con gli obblighi di leva che mi è più congeniale pensare che un "viaggio" di questa portata possa realizzarsi. Dal sito di "Ellis..." individuo uno Storti Angelo nato nel 1902, giunto diciottenne nell'isolotto newyorchese e diretto dallo zio Giuseppe Storte in Pittsburgh 712 East Ohio Street:così mi par di cogliere dalla trascrizione aggiunta a mano. Sulla scia della "e" plausibilmente ereditata dallo zio Giuseppe giungo attraverso il censimento del'30, dalle parti di un certo Angelo Storte (8-01-1902; settembre 1969) abitante a Pittsburgh (PA), con la moglie josephine (1907) e la figlia Mary J.(1928).
Sarà lui? Saranno loro? La "i" trasformatasi in "e" ci può stare (dovuto atto d'ufficio?), ma l'8 con il 24?
A un dato significativo e dirimente giungo per mezzo dell'ottimo "http://www.evendon.net/PGHLookups/HomePage.shtml"(che colgo l'occasione di segnalare) tra i cui contenuti intercetto degli elenchi telefonici che mi permettono, oltre a dare un nome ed un numero all'Avenue di residenza, di interpretare meglio quanto precedentemente visionato nel censimento: "shoemaker", riparatore di scarpe, bingo! Mio padre si dilettava nel tempo libero in quello che era il mestiere di suo padre (fratello di Angelo): il calzolaio!
Purtroppo non mi è dato di sapere quando Angelo partì per gli States, ed "Ellis..." nella sua versione gratuita arriva sino al 1924; sarei davvero grato a coloro i quali potessero "spingersi oltre" gli sbarchi del 1924 sino a centrare eventualmente ed auspicabilmente, il bersaglio di cui sopra!

Ringrazio da adesso quanti avranno la bontà d'aiutarmi

Ciao
Massimo

Avatar utente
Gianlu
Staff
Staff
Messaggi: 4609
Iscritto il: sabato 12 maggio 2007, 11:08
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Gianlu »

luntardo ha scritto:Dal sito di "Ellis..." individuo uno Storti Angelo nato nel 1902, giunto diciottenne nell'isolotto newyorchese quindi era il 1920

Purtroppo non mi è dato di sapere quando Angelo partì per gli States, ed "Ellis..." nella sua versione gratuita arriva sino al 1924; sarei davvero grato a coloro i quali potessero "spingersi oltre" gli sbarchi del 1924 sino a centrare eventualmente ed auspicabilmente, il bersaglio di cui sopra!
:shock: :? Mi sono perso qualcosa? O forse non ho capito bene la domanda... :roll:
Prima ci dici quando è arrivato, poi dici che non riesci a sapere quando è arrivato... :?:

Per i cambi di nomi, cognomi e date non devi assolutamente preoccuparti. Era più che normale! ;)
La calma è la virtù dei forti, la pazienza dei genealogisti... - Gianluca

luntardo
Livello1
Livello1
Messaggi: 133
Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 0:02
Contatta:

Messaggio da luntardo »

Ciao
perdonami, mi sono espresso male; ragionavo su una ipotesi: non sò affatto quando partì per gli Stati Uniti, mi sembrava solo verosimile.
Ciao

Avatar utente
Gianlu
Staff
Staff
Messaggi: 4609
Iscritto il: sabato 12 maggio 2007, 11:08
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Gianlu »

luntardo ha scritto:Dal sito di "Ellis..." individuo uno Storti Angelo nato nel 1902, giunto diciottenne nell'isolotto newyorchese e diretto dallo zio Giuseppe Storte in Pittsburgh 712 East Ohio Street:così mi par di cogliere dalla trascrizione aggiunta a mano.
Non mi sembra solo un'ipotesi... E' effettivamente quanto si trova sul sito di Ellis Island.
Comunque quello è il dato che più corrisponde ai dati che hai tu, ma purtroppo non è sufficiente per essere sicuro che sia lui. :?
Ma puoi considerare valida l'informazione e continuare la ricerca considerando che sia lui, fino a prova contraria.

Il discorso di partire a 18 anni, secondo me, proprio non c'entra niente... :roll:
;)
La calma è la virtù dei forti, la pazienza dei genealogisti... - Gianluca

Patrignano
Livello2
Livello2
Messaggi: 439
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:42
Località: Recco (Ge)
Contatta:

Messaggio da Patrignano »

Ciao Massimo ! Benvenuto ! Anche io sono di Genova :-)

Patrignano
Livello2
Livello2
Messaggi: 439
Iscritto il: giovedì 30 settembre 2010, 0:42
Località: Recco (Ge)
Contatta:

Messaggio da Patrignano »

Ops...ma questo messaggio è vecchio XD

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti