LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

In questa sezione possono essere inseriti esclusivamente post riguardanti le ricerche svolte per singole famiglie.
Ogni nuovo messaggio dovrà indicare nel titolo il cognome e la zona di provenienza.
I post non conformi verranno cancellati.

Moderatori: Staff, Collaboratori

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

E tra l'altro al gruppo G-Z6553, che contiene al suo interno G-Z6638, sembra appartenere Joseph Stalin, nato proprio in Georgia:
https://www.yfull.com/tree/G-Z6553/
Di Stalin non si dispongono di risultati piu' dettagliati, per cui il suo gruppo paterno potrebbe addirittura essere molto vicino a G-Z6638.
(Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Haplogroup_G-M201)

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 3481
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da cannella55 »

Di queste cose non ho mai capito molto,ma facendo su di me il test suggerito da Giorgia quale tipo di risultato potrei ottenere? NON ho nessun parente in vita a cui chiedere di farlo e mi domandavo se fosse utile

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

In generale i test genetici possono fornire informazioni utili sui propri antenati e parenti, siano essi appartenenti all'era dei cognomi (genealogia) oppure ad un periodo precedente.
Quanto siano utili le informazioni che forniscono pero' dipende in parte dal saper utilizzare il giusto tipo di test a seconda dell'indagine che uno intende effettuare ed in parte dalla fortuna.
Nel mio caso 23andme mi ha molto aiutato ad ottenere informazioni sul mio gruppo paterno, sul quale sto effettuando delle ricerche da qualche anno.
Nel caso del mio gruppo paterno la distribuzione geografica disponibile e' pero' molto piu' scarsa rispetto al gruppo paterno G-Z6638 (ed e' qui che entra in gioco la fortuna di cui scrivevo sopra) e quindi sono stato costretto a costruirmi da solo una mappa di distribuzione.
https://bit.ly/YDNA-R-S20782
Ma anche questo e' un passatempo divertente che pero' tende a far nascere piu' domande che a fornire risposte.

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 3481
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da cannella55 »

Non penso di essermi spiegata bene, ma ti ringrazio. Intendevo dire se potrei avere risposte sia sul lato paterno che materno

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

Dipende da quali risposte specifiche cerca. Per non avere delusioni con questi prodotti genetici bisogna prima avere un'esigenza ben precisa e non generica e poi trovare eventualmente in questi prodotti una soluzione.
Comunque, per darle almeno un'idea, personalmente consiglio un test di questo tipo (23andme e simili) solo nei seguenti casi principali:
se uno e' maschio, per studiare le origini della propria linea paterna
se uno ha gia' un robusto albero genealogico di famiglia, per estendere ulteriormente tale albero
se uno e' stato adottato o non sa chi sia uno dei propri genitori, per saperne di piu' sulla propria famiglia di provenienza
se uno proviene da una famiglia multietnica e vuole avere un'idea 'genetica' sulla propria composizione etnica
Pero' questo e' ovviamente solo il mio semplice parere personale derivante da quelle che sono le mie personali esigenze e le mie conoscenze sull'argomento.

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 3481
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da cannella55 »

Ho fatto un test con Myheritage
Le etnie uscite fuori sono alquanto varie, ma con quella italiana come principale.
Il mio interesse è legato all'origine più remota della mia famiglia paterna, ma non avendo maschi in vita penso sia impossibile saperne di più.
Il mio è un cognome abbastanza raro, quindi, sarebbe anche interessante fare qualche passo avanti o indietro per localizzare in modo più preciso il luogo di origine o andarci vicino.
I miei sono tutti piemontesi o almeno risiedettero nello stesso posto dalla fine del 1500, tutti e due i rami, ma se la stima delle etnie fosse almeno in parte corretta, potrebbero essere venuti da mezzo Mondo!!
Ti prego, dammi del tu, se no potrei pensare di dover cercare anche nella preistoria e non mi piacerebbe dal punto di vista anagrafico!!
grazie per la pazienza

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

In queste ricerche bisogna avere anche un po' di fortuna.
Ad esempio aiuterebbe molto trovare in MyHeritage una corrispondenza genetica con un maschio che ha lo stesso cognome paterno.
Il cognome paterno abbastanza raro + match genetico potrebbe significare con molta probabilita' condividere la stessa linea paterna e quindi si potrebbero sfruttare i risultati del suo gruppo paterno.
Poi aiuterebbe molto anche che da MyHeritage si potesse effettuare il download dei 'raw data' del proprio test genetico, ossia dei dati genetici testati (formato del tipo: cromosoma, posizione e 2 valori tra G A T C).
In questo modo si potrebbe successivamente caricare questi dati in altri database genetici (es: FTDNA, Geneanet, GEDmatch etc) e magari trovare li' un maschio con il cognome paterno.
Questa procedura di fare 1 test e poi di caricare i risultati su vari database e' una cosa molto utile. Ad esempio i miei dati ottenuti da 23andme sono anche su MyHeritage, FTDNA, Geneanet e GEDMatch.
E su ogni database ho sempre trovato qualche nuovo match da aggiungere al mio albero genealogico.

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 3481
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da cannella55 »

Sono scarsa anche con il Pc,ma ero riuscita a caricare i dati su Gedmatch.
Nessuno con il mio cognome e nemmeno con quelli, che ho trovato, tanti, nei circa circa 20 anni di ricerche.
Per me è difficile capire le tue spiegazioni, ma va bene, grazie per il tuo tempo

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

Se il test MyHeritage e' successivo al 1/3/19, si possono caricare i risultati anche sul database FTDNA:
https://www.familytreedna.com/autosomal-transfer

cannella55
Esperto
Esperto
Messaggi: 3481
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Località: Genova-Strevi
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da cannella55 »

Grazie, ora controllo

giorgia1506
Livello1
Livello1
Messaggi: 36
Iscritto il: lunedì 28 ottobre 2019, 12:35
Località: Acqui Terme
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da giorgia1506 »

Piccola curiosità riguardo questa famiglia: il più famoso dei Lacqua di Montabone fu Don Lacqua, il primo maestro del santo Don Bosco. Don Lacqua si chiamava Giuseppe Antonio Lacqua e nacque a Montabone il giorno 18 febbraio 1764, figlio di Giovanni Angelo Lacqua e di Rosa Margherita Caccia. Fu parroco a Capriglio, dove insegnava anche ai bambini e tra i suoi allievi ci fu appunto Don Bosco. Morì il 3 gennaio 1847 a Castelletto Merli, in frazione Godio.

pierluigic
Livello1
Livello1
Messaggi: 119
Iscritto il: mercoledì 21 maggio 2008, 0:56
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da pierluigic »

.

Sinceramente non so quanto siano attendibili i risultati sulle etnie e gli aplogruppi
Io ho fortissimi dubbi sulla loro utilita' a dare indicazioni un poco piu' che generaliste allo stato attuale delle conoscenze
Non so nemmeno se gli esami di tutte queste aziende siano fatti con la scientificita' necessaria
E se i database di riferimento siano corretti

io ho basato tutta la mia ricerca sullo studio del cognome e sull'individuazione di stipiti del cognome

Persone con cognome diverso hanno probabilita' molto vicine allo zero di riuscire a dimostrare la parentela visto
che a ogni generazione il patrimonio genetico si differenzia di un 50%

Persone invece che hanno lo stesso cognome partono gia' con la possibilita' di studiare il solo cromosoma Y-DNA ( e non l'intero DNA ) al fine di determinare se sono parenti

Sento dire che il cromosoma Y.DNA ( lo sarebbe anche lo Mt-DNA se i cognomi si trasmettessero per via femminile ) permette di stabilire legami lontanissimi
ma non ho trovato niente su internet che mi dia certezza della cosa
Mi piacerebbe saperne di piu' (sull' Y-DNA )

Adriano
Livello1
Livello1
Messaggi: 57
Iscritto il: sabato 18 febbraio 2006, 17:32
Contatta:

Re: LACQUA - DAL 1635 A MONTABONE (AT)

Messaggio da Adriano »

Il cromosoma Y e' molto utile per definire in dettaglio l'appartenenza biologica alla stessa linea paterna, indipendentemente dal cognome adottato.
Per intenderci, parlando dal punto di vista biologico, da 0 a 100, la genealogia conta zero, la genetica 100.
E nello specifico delle genealogia genetica, il DNA del cromosoma Y (YDNA) e' molto piu' utile del DNA Mitocondriale (mtDNA).
E questo semplicemente perche' l'YDNA consente l'esistenza di piu' mutazioni rispetto al mtDNA.
Il mtDNA non e' molto esteso e regola molte funzioni vitali del nostro organismo: questi fattori non consentono quindi molte mutazioni, altrimenti molto spesso si muore.
Il cromosoma Y (piu' esteso) tollera invece molte piu' mutazioni senza effetti dannosi per l'individuo che riporta tali mutazioni.
Piu' mutazioni possibili (YDNA) vuol dire poter meglio distinguere gli individui in gruppi separati nello spazio e nel tempo.
Al contrario, meno mutazioni possibili vuol dire meno gruppi diversi e quindi 'antenati comuni piu' recenti' (MRCA) molto antichi (cosa ritenuta generalmente poco informativa).
Come abbiamo ormai tutti imparato dai telegiornali e dalle varie serie poliziesche, la genetica aiuta quando si trova la corrispondenza almeno tra due campioni genetici di persone diverse.
E quindi disporre dei propri risultati genetici e non trovare nessuno che abbia dei risultati in qualche modo corrispondenti ai nostri non serve a molto.
Riguardo all'YDNA ed alle sue molte possibili mutazioni, la cosa interessante e' che queste mutazioni si trasmettono ai figli (maschi).
Per fare un esempio, se ho ereditato da mio padre un YDNA con le 3 mutazioni M1/M2/M3 e nel corso della mia esistenza ne sorge una nuova M4 nel mio cromosoma Y, mio figlio maschio avra' un YDNA con 4 mutazioni.
Se un altro individuo, indipendentemente dal suo cognome, ha un YDNA con le mutazioni M1/M2/MX se ne deduce che appartiene alla mia stessa linea paterna.
E dal numero di mutazioni diverse (1 in questo caso, ossia M3 in una linea e MX nell'altra) si ricava una stima spannometrica del tempo trascorso dalla separazione delle due linee.
In questo caso 1 mutazione vale circa 100/150 anni e quindi, in questo esempio, gli individui avranno probabilmente anche lo stesso cognome.
Nel mio caso reale ho riscontrato 3 mutazioni di differenza con un mio cugino paterno a fronte di un antenato genealogico nato nel 1606.
Ho inoltre riscontrato poco meno di una decina di mutazioni di differenza con un individuo originario della Polonia del Nord. Questo vuol dire avere un antenato paterno comune vissuto da qualche parte intorno all'anno 1.000.
Ognuno poi personalmente valuta l'utilita' del disporre di un tale tipo di informazione.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite