Certificati di matrimonio in latino

Hai domande sulla legislazione ecclesiastica e il diritto canonico dei sacramenti? Hai bisogno di aiuto per la lettura degli atti dell'anagrafe ecclesiastica? Questo è il posto giusto per le tue richieste.


Moderatori: Kaharot, Staff

Rispondi
Aenor92
Livello1
Livello1
Messaggi: 41
Iscritto il: sabato 2 settembre 2017, 18:26
Contatta:

Certificati di matrimonio in latino

Messaggio da Aenor92 »

Buongiorno a tutti,

durante le mie ricerche in Parrocchia mi sono imbattuta in diversi certificati di matrimonio di inizio 800 scritti in latino. A parte i nomi dei diretti interessati e dei loro padri, non mi sono chiarissime le varie espressioni utilizzate. Mi incuriosiscono perchè ho notato che tendono a variare da un certificato di matrimonio all'altro (alcuni sono molto più brevi dei due che mi interessano).

Il primo certificato è il seguente:
https://drive.google.com/open?id=0BwQg9 ... U5XV2Zqa1k
Pietro Giacomo Caneparo, vedovo di Anna Maria Ramella, si sposa con Maria Caterina Mosca del fu Giuseppe. Per quanto riguarda l'ultima parte, interpreto correttamente che si sta dicendo qualcosa a proposito di una celebrazione in un'altra parrocchia (Cossila?)?
Sulle prime righe ho qualche difficoltà in più. A vostro parere si tratta di frasi di rito senza particolare importanza, oppure possono fornire qualche ulteriore informazione? Mi sembra si parli di una dispensa. Inoltre la maggior parte degli altri certificati presenti nel registro erano parecchio più snelli di questo nella parte iniziale.

Il secondo certificato è invece questo:
https://drive.google.com/open?id=0BwQg9 ... HAzUWg1OE0
Non riesco a capire cosa indichino le abbreviazioni prima dei nomi degli sposi, ma le persone coinvolte sono Sebastiano Barbera del fu Simone e Maria Dorotea Perla. Realtivamente a quest'ultima, che in base a tutto quello che ho trovato sul suo conto sembrerebbe essere un'orfana di cui spesso si omette addirittura il cognome, si dice solo "hac in par(a)ecia ab infantia commovantem". Significa che è vissuta in quella parrocchia fin dall'infanzia? È un'espressione particolare che si usava in casi di questo tipo?
Per quanto riguarda la prima parte, mi pare che ci siano delle differenze rispetto al certificato precedente, ma anche in questo caso il preambolo è piuttosto lungo. A vostro parere se ne trae qualche informazione utile sugli sposi?

Grazie mille per qualsiasi aiuto riusciate a darmi!

Avatar utente
Luca.p
Staff
Staff
Messaggi: 7800
Iscritto il: domenica 13 novembre 2005, 20:14
Località: Terni
Contatta:

Messaggio da Luca.p »

Il primo

L'anno 1813, il giorno dieci di febbraio
Fatte tre pubblicazioni, ottenuta dispensa sulla terza di rito, perché non era stato riferito alcun impedimento, e ottenuto questa mattina il consenso presso l'ufficiale civile, come risulta dalla scheda a me esibita, io infrascritto in questa chiesa parrocchiale davanti ai testimoni Domenico Maffei da Cambusano(!) e Giovanni Battista Riccardi da ... Inferiore, congiunsi in matrimonio Pietro Giacomo Caneparo, vedovo per la morte di Anna Maria Ramella, e Maria Caterina Mosca figlia del fu Giuseppe, e benedetti solennemente durante la celebrazione della messa da Don Coda-Canate(???) da Cossila furono congedati alle loro cose

Aenor92
Livello1
Livello1
Messaggi: 41
Iscritto il: sabato 2 settembre 2017, 18:26
Contatta:

Messaggio da Aenor92 »

Luca.p ha scritto:Il primo

L'anno 1813, il giorno dieci di febbraio
Fatte tre pubblicazioni, ottenuta dispensa sulla terza di rito, perché non era stato riferito alcun impedimento, e ottenuto questa mattina il consenso presso l'ufficiale civile, come risulta dalla scheda a me esibita, io infrascritto in questa chiesa parrocchiale davanti ai testimoni Domenico Maffei da Cambusano(!) e Giovanni Battista Riccardi da ... Inferiore, congiunsi in matrimonio Pietro Giacomo Caneparo, vedovo per la morte di Anna Maria Ramella, e Maria Caterina Mosca figlia del fu Giuseppe, e benedetti solennemente durante la celebrazione della messa da Don Coda-Canate(???) da Cossila furono congedati alle loro cose
Ti ringrazio per la tua traduzione!

Avatar utente
bigtortolo
Staff
Staff
Messaggi: 5404
Iscritto il: venerdì 14 novembre 2008, 10:42
Contatta:

Messaggio da bigtortolo »

1837, 5 febbraio
Fatte 2 pubblicazioni con dispensa della terza, riscontrato nessun impedimento legittimo, io sottoscritto stamane davanti all’altare maggiore di questa parrocchiale, di fronte a Matteo fu Giovanni Caneparo e Antonio Varentis di Pietro Caneparo testimoni, avuto il mutuo consenso per le parole del presente, congiunsi in matrimonio secondo il rito di santa madre chiesa Sebastiano figlio del fu Simone Barbera, e Maria Dorotea Perla abitante in questa parrocchia dall’infanzia, che furono poi benedetti dal viceparroco.


Nel primo
Camburzano e Occhieppo Inferiore sono i paesi dei testimoni.
Vittore

Aenor92
Livello1
Livello1
Messaggi: 41
Iscritto il: sabato 2 settembre 2017, 18:26
Contatta:

Messaggio da Aenor92 »

bigtortolo ha scritto:1837, 5 febbraio
Fatte 2 pubblicazioni con dispensa della terza, riscontrato nessun impedimento legittimo, io sottoscritto stamane davanti all’altare maggiore di questa parrocchiale, di fronte a Matteo fu Giovanni Caneparo e Antonio Varentis di Pietro Caneparo testimoni, avuto il mutuo consenso per le parole del presente, congiunsi in matrimonio secondo il rito di santa madre chiesa Sebastiano figlio del fu Simone Barbera, e Maria Dorotea Perla abitante in questa parrocchia dall’infanzia, che furono poi benedetti dal viceparroco.


Nel primo
Camburzano e Occhieppo Inferiore sono i paesi dei testimoni.
Grazie mille!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti