Traduzione matrimonio latino

Hai fotografato un documento in latino ma non riesci ad interpretarlo o tradurlo? Posta qui l’immagine e ti aiuteremo.


Moderatori: AleSarge, Tegani, Kaharot, Staff

Rispondi
fama78
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2016, 19:27
Contatta:

Traduzione matrimonio latino

Messaggio da fama78 »

Salve a tutti, chiedo gentilmente la traduzione di questo atto di matrimonio. Io non conosco il latino e spero che ci sia la parrocchia dove sia stato celebrato il matrimonio, e le prrocchie di provenienza dei sposi, i testimoni ecc..
Per me sarebbe un grande aiuto per continuare la ricostruzione storica.
Grazie a tutti e grazie per la pazienza.
Immagine

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Messaggio da Kaharot »

La parrocchia è quello dove hai presto quest'atto, non c'è scritto, c'è il paese ma è abbreviato è Castro (o Castel)...
La data è il 28 ottobre 1698.
Gli sposi sono
Domenico La Malfa fu Giuseppe e Venera della stessa parrocchia,
Angela Isgrò fu Sebastiano e Antonia Isgrò e Anselmo (quest'ultimo potrebbe essere il cognome del secondo marito di Antonia) proveniente da Tripi.
Testimoni il chierico Domenico Caliri (o Calisi) e Domenico d'Amico.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

fama78
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2016, 19:27
Contatta:

Messaggio da fama78 »

Grazie mille. L'atto è della chiesa madre di Castro Reale. Di questo Domenico avrei anche l'atto del primo matrimonio e l'atto di morte. Una domanda: di solito ci si sposava nella chiesa della moglie giusto? Qui invece è l'eccezione?
Mi permetto di postare anche questo atto del primo matrimonio per una traduzione e magari aggiungere altre notizie.
Grazie ancora.
Immagine

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Messaggio da Kaharot »

No, la "tradizione" di sposarsi nella chiesa della donna è relativamente recente in Sicilia, ci si sposava nella parrocchia di uno dei due, come d'altra parte è ancora oggi regolamentato dal Codice di Diritto Canonico.
Poi in questo caso è possibile che la sposa risiedesse ormai a Castroreale, di solito lo specificavano ma può darsi anche che qui non l'abbiano scritto.

Qui il matrimonio è fra Domenico e Nuntia de Amico figlia di Filippo e Caterina della frazione di Catalimita. Non ci sono i nomi dei testimoni e si dice che furono benedetti nella Chiesa di Santo Spirito.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

fama78
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2016, 19:27
Contatta:

Messaggio da fama78 »

Grazie mille signor Kaharot, sempre gentilissimo e molto molto competente. Grazie.

fama78
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2016, 19:27
Contatta:

Messaggio da fama78 »

Posso chiedere ancora? Avrei un altro atto di matrimonio del 1696...chiedo gentilmente sempre un aiuto per la traduzione in quanto non consco il latino. In special modo parrocchia dove è statto celebrato il matrimonio, parrocchia di provenienza dei sposi, testimoni, e qualsiasi info utile , ecc... Grazie ancora per l'eventuale aiuto.
Immagine

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Messaggio da Kaharot »

Allora la parrocchia di celebrazione è sempre quella dove è conservato l'atto, prima del XX secolo nei piccoli paesi è la Chiesa Madre, che era parrocchia unica, in molte città l'unica parrocchia era la Cattedrale.
In questo caso mi pare ci sia scritto nella Parrocchia Madrice.
Lo sposo è Giuseppe La Malfa figlio di Domenico e Nunzia Amico della stessa città.
La sposa Domenica Chillari di Domenico e Francischella, proveniente da Catalimita.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

fama78
Livello1
Livello1
Messaggi: 23
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2016, 19:27
Contatta:

Messaggio da fama78 »

Grazie ancora signor Kaharot. In questo atto non sono menzionati testimoni? O gli anni degli sposi? Grazie ancora?

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Messaggio da Kaharot »

I testimoni sono i chierici Pietro Pellizza e Giuseppe Bafunni(?), l'età non è menzionata.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti