consiglio per uscire da un cul de sac

Nel corso delle tue ricerche hai trovato un atto che riguarda una persona famosa? Ti è capitato di trovare un atto contenente qualche curiosità? Un nome veramente particolare? Questo è il posto giusto per segnalarlo.
77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da 77vale »

ciao,

sono arrivato ad un punto (a cavallo tra '600 e '700) in cui gli archivi parrocchiali precedenti sono spariti e non trovo la paternità di questo mio antenato.
atto di nascita non presente, matrimonio non presente, atto di morte non indicata la paternità.

A questo punto pensavo di andare a rovistare dal notaio del paese (o di quelli limitrofi).


C'è qualcuno che si è preso tutto l'archivio degli atti un tal notaio (credo si parli di 40 anni di atti circa) e l'ha spulciato alla ricerca di un tal nome?

considerate che sto parlando di mezzadri o braccianti, quindi chissà che posso trovare...



Ma poi, anche trovando un atto relativo a quel antenato, sono certo di trovarne indicata la paternità?

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1102
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Messaggio da cannella55 »

Bel quesito!!!
Ho provato con alcuni atti notarili del 1700, ma a parte la difficoltà di lettura, nel mio caso, non ho trovato alcuna informazione utile.
Diverso è il discorso se si tratti di un testamento, una dote, una vendita di qualche cosa.
Come ho già detto molte volte, supportata dall'esperienza di una addetta del settore, non si deve credere che solo i ricchi-nobili ricorressero ai notai.
I cittadini comuni, popolani, mezzadri, contadini ecc, facevano spesso atti, anche solo per spartirsi qualche oggetto, fonte di litigi.
Il problema è il numero dei notai, tu dici uno, ma sei sicuro?
Per il mio paese erano 21 e parliamo dello stesso periodo, cioè a cavallo tra il 1600 ed il 1700, quindi, dovrai guardare tutti gli atti, ma quando ci prenderai la mano, farai presto perchè ti concentrerai solo su alcune righe, cioè quelle iniziali, che solitamente riportavano gli estremi dei contraenti.
Altro non mi viene in mente perchè se non c'è nulla in parrocchia, dovrai per forza buttarti su una ricerca diversa.

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

cannella55 ha scritto:Bel quesito!!!
Ho provato con alcuni atti notarili del 1700, ma a parte la difficoltà di lettura, nel mio caso, non ho trovato alcuna informazione utile.
Diverso è il discorso se si tratti di un testamento, una dote, una vendita di qualche cosa.
Come ho già detto molte volte, supportata dall'esperienza di una addetta del settore, non si deve credere che solo i ricchi-nobili ricorressero ai notai.
I cittadini comuni, popolani, mezzadri, contadini ecc, facevano spesso atti, anche solo per spartirsi qualche oggetto, fonte di litigi.
Il problema è il numero dei notai, tu dici uno, ma sei sicuro?
Per il mio paese erano 21 e parliamo dello stesso periodo, cioè a cavallo tra il 1600 ed il 1700, quindi, dovrai guardare tutti gli atti, ma quando ci prenderai la mano, farai presto perchè ti concentrerai solo su alcune righe, cioè quelle iniziali, che solitamente riportavano gli estremi dei contraenti.
Altro non mi viene in mente perchè se non c'è nulla in parrocchia, dovrai per forza buttarti su una ricerca diversa.
dico uno perché la zona dov'erano gli antenati è abbastanza circoscritta. siamo su un lato del lago di Garda, i paesi erano piccoli e fatalità per il periodo che mi interessa c'era 1 notaio nel paese affianco. Altri notai sarebbero stati più distanti da raggiungere.

mi chiedo però quanto tempo ci voglia per sfogliare una 40ina di anni di atti.


tu hai sempre visto indicate le paternità?

gianantonio_pisati
Esperto
Esperto
Messaggi: 2565
Iscritto il: venerdì 26 settembre 2008, 11:40
Località: Castelnuovo Bocca d'Adda (Lodi)
Contatta:

Messaggio da gianantonio_pisati »

La paternità negli atti notarili è quasi sempre indicata. Ci vuole tanto tempo sicuramente per sfogliare tutti questi anni. Non è detto che in paese operasse un solo notaio, potrebbero essercene anche più di uno.
io 1983-G.Pietro 1955-Antonio 1920-Carlo Andrea 1886-Pietro 1850-Giulio 1812-G.Batta 1789-Francesco M. 1760-G.Batta 1717-Francesco M. 1692-G.Batta 1657-Carlo G. 1629-G.Batta 1591-G.Andrea 1565-Pietro-G.Francesco-Pietro di Bartolomeo Broffadelli e Rosa Pisati di Leonino-Bertolino-Leonino? (v. 1428)

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

gianantonio_pisati ha scritto:La paternità negli atti notarili è quasi sempre indicata. Ci vuole tanto tempo sicuramente per sfogliare tutti questi anni. Non è detto che in paese operasse un solo notaio, potrebbero essercene anche più di uno.
grazie per le info.

in ADS c'è la lista digitalizzata di tutti i notai dal '400 al '900, con indicato il paese in cui operavano :D

poi non per tutti i notai c'è tutto l'archivio...

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1102
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Messaggio da cannella55 »

Pensavo che ci fosse solo un notaio per paese, ma non è così, anche se il paese è piccolo.Non so quanto sia il tuo, ma negli anni che hai indicato il mio aveva circa 500 abitanti ed i notai erano 21, come ti ripeto!
Non erano ovviamente tutti dello stesso posto, ma anche di zone non proprio limitrofe.
Per sfogliare una cinquantina di atti notarili ci ho messo parecchie ore ed erano solo di un notaio, quindi, di 40 ti ci vorrà tanto tempo, buona vista, buona conoscenza del latino o volgare italiano e tanta, tanta pazienza.
No, non ho sempre trovato il padre.

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

cannella55 ha scritto:Pensavo che ci fosse solo un notaio per paese, ma non è così, anche se il paese è piccolo.Non so quanto sia il tuo, ma negli anni che hai indicato il mio aveva circa 500 abitanti ed i notai erano 21, come ti ripeto!
Non erano ovviamente tutti dello stesso posto, ma anche di zone non proprio limitrofe.
Per sfogliare una cinquantina di atti notarili ci ho messo parecchie ore ed erano solo di un notaio, quindi, di 40 ti ci vorrà tanto tempo, buona vista, buona conoscenza del latino o volgare italiano e tanta, tanta pazienza.
No, non ho sempre trovato il padre.
è ovvio che devo andare più o meno a caso coi notai. Nel paese vicino al villaggio ci sono stati solo 2 notai nei secoli ed erano padre e figlio, fatalità nel periodo che mi interessa. Nel paese più grande del circondario (che però era ad una decina di km) in quei secoli saranno stati in una 30ina in 300 anni.


di solito procedo a fotografare tutto quello che mi pare anche solo sospetto, poi lo studio con calma.

poi credo che il nome dei o del contraente sia sempre tre le prime righe, quindi potrei quasi andar via spedito (sperando nella calligrafia del signor notaro...)


eh insomma, un lavoraccio ma vuoi mettere la soddisfazione se salta fuori qualcosa?

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

[quote="cannella55"
Per sfogliare una cinquantina di atti notarili ci ho messo parecchie ore ed erano solo di un notaio, quindi, di 40 ti ci vorrà tanto tempo, buona vista, buona conoscenza del latino o volgare italiano e tanta, tanta pazienza.[/quote]

no spetta, io ho detto una 40ina di ANNI non di atti :lol:

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

[quote="cannella55"
Per sfogliare una cinquantina di atti notarili ci ho messo parecchie ore ed erano solo di un notaio, quindi, di 40 ti ci vorrà tanto tempo, buona vista, buona conoscenza del latino o volgare italiano e tanta, tanta pazienza.[/quote]

no spetta, io ho detto una 40ina di ANNI non di atti :lol:

Tegani
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 782
Iscritto il: martedì 4 giugno 2013, 22:09
Contatta:

Messaggio da Tegani »

77vale ha scritto:
di solito procedo a fotografare tutto quello che mi pare anche solo sospetto, poi lo studio con calma.
Questa è una scelta vincente per risparmiare tempo. Ne so qualcosa io che ho passato al vaglio (finora) circa 150 anni di atti notarili scritti da decine di notai...
Ormai da tempo addirittura fotografo e basta, senza neanche guardare, per non perdere tempo e risparmiare più visite possibile in archivio, visto lo scarso tempo a disposizione.
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca

RiccardoP1983
Livello1
Livello1
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 17:21
Contatta:

Re: consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da RiccardoP1983 »

77vale ha scritto:C'è qualcuno che si è preso tutto l'archivio degli atti un tal notaio (credo si parli di 40 anni di atti circa) e l'ha spulciato alla ricerca di un tal nome?
Qualcuno l'ha fatto, ma è un lavoro da matti. Richiede un sacco di tempo, un sacco di fortuna e un sacco di pazienza.

Nella stragrande maggioranza dei casi non si trova niente, ma se sei fortunato puoi riuscire a reperire qualche info utile.
io 1983 > papà 1939 > nonno 1919 > Lorenzo 1887 > Giovanni Battista 1835 > Lorenzo 1799 > Luca 1752 > Giovannantonio 1714 > Luca 1653 > Stefano 1622 > Ginese 1590 circa > Stefano 1560 circa

RiccardoP1983
Livello1
Livello1
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 17:21
Contatta:

Messaggio da RiccardoP1983 »

Tegani ha scritto:Ormai da tempo addirittura fotografo e basta, senza neanche guardare, per non perdere tempo e risparmiare più visite possibile in archivio, visto lo scarso tempo a disposizione.
Ah stessa cosa. Poi scarico le foto dentro al computer e le guardo nelle settimane/mesi successivi, dato che abito a tre ore di macchina dal paese dei miei antenati.
io 1983 > papà 1939 > nonno 1919 > Lorenzo 1887 > Giovanni Battista 1835 > Lorenzo 1799 > Luca 1752 > Giovannantonio 1714 > Luca 1653 > Stefano 1622 > Ginese 1590 circa > Stefano 1560 circa

Tegani
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 782
Iscritto il: martedì 4 giugno 2013, 22:09
Contatta:

Re: consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da Tegani »

RiccardoP1983 ha scritto: Qualcuno l'ha fatto, ma è un lavoro da matti. Richiede un sacco di tempo, un sacco di fortuna e un sacco di pazienza.

Nella stragrande maggioranza dei casi non si trova niente, ma se sei fortunato puoi riuscire a reperire qualche info utile.
Confermo che è un lavoro da matti, però se so che il notaio è della zona del mio antenato e nell'epoca del mio antenato, allora ho una certa probabilità di trovare lui o fratelli o figli o comunque informazioni utili. Nel mio caso, ne è valsa la pena.
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca

RiccardoP1983
Livello1
Livello1
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 17:21
Contatta:

Re: consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da RiccardoP1983 »

Tegani ha scritto:se so che il notaio è della zona del mio antenato e nell'epoca del mio antenato
Ma come si fa a sapere quali notai lavoravano in una determinata zona in una determinata epoca?
io 1983 > papà 1939 > nonno 1919 > Lorenzo 1887 > Giovanni Battista 1835 > Lorenzo 1799 > Luca 1752 > Giovannantonio 1714 > Luca 1653 > Stefano 1622 > Ginese 1590 circa > Stefano 1560 circa

alegdansk
Livello3
Livello3
Messaggi: 501
Iscritto il: martedì 27 febbraio 2018, 1:45
Località: Danzica
Contatta:

Messaggio da alegdansk »

Di solito in archivio di stato gli atti notarili sono divisi per comume e per notaio e sono in ordine cronologico.
Contatta l'archivio di tuo interesse e vedi...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti