Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Postate qui le vostre richieste d’aiuto, chiarimenti o informazioni per le proprie ricerche genealogiche. Tutti sono invitati a dare il loro contributo.

Moderatori: mmogno, Staff, Collaboratori

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

Salve a tutti!

Vi pongo una questione che potrebbe aiutarmi a comprendere come venivano svolte le registrazioni all'anagrafe dei nati nel periodo di tempo riportato nel titolo.

Nel corso delle mie ricerche mi sono imbattuto in una variazione fatta tramite sentenza del tribunale nel 1893 di un atto registrato nel 1874 dove riportava il cognome storpiato della bambina, la paternità, la discendenza del padre e il nome della madre.
Nel caso specifico il padre aveva registrato la bambina sotto un altro cognome lasciando invariata la paternità e la discendenza (il famoso "fu...") nominando però la madre che poi, successivamente alla sentenza del tribunale, verrà corretto con "madre ignota" e il vero cognome paterno. La sentenza fu necessaria alla donna per poter contrarre matrimonio, data la necessità di reperire gli atti di nascita dei due futuri coniugi e il certificato di morte dei genitori nel caso in cui fossero defunti prima della richiesta.

In un altro caso mi trovo invece negli allegati del matrimonio il caso di un possibile parente che 10 anni dopo la nascita del figlio, lo fa battezzare pochi giorni prima della cerimonia in chiesa in un'altra parrocchia, riportando i dati di registrazione nell'atto trasmesso dal parroco allo stato civile, "figlio di (nome, cognome) e di madre ignota".

Poiché il primo atto si riferisce ad un periodo diverso ossia il 1874 e l'ultimo il 1925, mi domando quali fossero le procedure (se diverse da quelle attuali) nella registrazione di una nascita, ma soprattutto quali controlli venivano svolti per verificare la veridicità delle notizie riportate negli atti (a parte la presenza dei testimoni).
Vi erano possibilità che persone (non per ignoranza) consapevoli della procedura ma informati sui dati sensibili del malcapitato, potessero registrare i figli per conto di qualcuno inconsapevole?

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:un atto registrato nel 1874 dove riportava il cognome storpiato della bambina, la paternità, la discendenza del padre e il nome della madre.
Nel caso specifico il padre aveva registrato la bambina sotto un altro cognome lasciando invariata la paternità e la discendenza (il famoso "fu...") nominando però la madre che poi, successivamente alla sentenza del tribunale, verrà corretto con "madre ignota" e il vero cognome paterno.
Ho già visto casi del genere, magari non così ingarbugliatati.
Il cognome paterno "sbagliato" era in realtà il soprannome di famiglia che, evidenziante, era più conosciuto e usato del cognome vero.
La questione della madre "ignota" potrebbe essere svelata dall'atto di battesimo e da quello del matrimonio religioso dei genitori.
A volte le coppie si sposavano con il solo in chiesa e, di conseguenza, non essendo riconosciuta civilmente la loro unione, la madre non poteva comparire nell'atto di nascita.

Sarebbe interessante vedere gli atti cui ti riferisci per poterci fare un'idea più precisa dell'accaduto.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:nella registrazione di una nascita, ma soprattutto quali controlli venivano svolti per verificare la veridicità delle notizie riportate negli atti (a parte la presenza dei testimoni).
Per la registrazione di una nascita doveva essere esibito il certificato di assistenza al parto.

Immagine

Cribe ha scritto:Vi erano possibilità che persone (non per ignoranza) consapevoli della procedura ma informati sui dati sensibili del malcapitato, potessero registrare i figli per conto di qualcuno inconsapevole?
Tutto è possibile. La domanda sorge spontanea: perché fare una cosa del genere?
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

Il cognome paterno "sbagliato" era in realtà il soprannome di famiglia che, evidenziante, era più conosciuto e usato del cognome vero.
Grazie ziadani per la risposta!
Nel caso specifico quello del 1870 si tratta semplicemente della registrazione (forse per ignoranza) erronea dovuta alla similarità di un cognome con un altro avente però radice simile ma in sostanza diverso.
Ho potuto appurare che questo errore è stato fatto anche per il secondo figlio il quale, come per la sorella ha dovuto far rettificare il cognome paterno anche lui però in questo caso ha subito la cancellazione del nome della madre (presente nell'atto errato) con la dicitura "madre ignota".
La questione della madre "ignota" potrebbe essere svelata dall'atto di battesimo e da quello del matrimonio religioso dei genitori.
Per il caso del 1870 sarebbe presto fatto se non ci fosse stato un terremoto. In pratica l'assetto urbanistico della città variò sensibilmente successivamente il sisma. In passato ho provveduto a ricostruire la planimetria originaria (che userò per comprendere adesso la zona di residenza degli avi) con le relative chiese, purtroppo molte di queste distrutte dal sisma o dalla dinamite e quindi sarebbe difficile reperire i registri parrocchiali se non sono stati salvati e conservati all'arcivescovado o dalle corporazioni che ne anno occupato il luogo per la costruzione della nuova chiesa.
A volte le coppie si sposavano con il solo in chiesa e, di conseguenza, non essendo riconosciuta civilmente la loro unione, la madre non poteva comparire nell'atto di nascita.
Ma nel caso in cui non fossero stati riconosciuti civilmente, doveva comparire "...dalla loro unione naturale" con la successiva "(nome e cognome) non convivente etc..." o sbaglio?

Nel caso che sto affrontando del 1920-25 nell'atto di matrimonio del rito religioso riportava però nella seconda pagina (nella sezione delle note) "...hanno esposto che dalla loro unione naturale è nato un figlio che fu battezzato...nella parrocchia...con il nome di...figlio di...e di madre ignota...". In questo caso non si riferisce però alla donna che ha preso in moglie il padre di questo bambino perché avrebbe preso il cognome materno all'atto della registrazione sbaglio?
Sarebbe interessante vedere gli atti cui ti riferisci per poterci fare un'idea più precisa dell'accaduto.
Se non ci sono problemi potrei allegare il link di family search del certificato originario e della sentenza per il caso del 1874 li posso inserire senza problemi, mentre per quello del '21-'25 non so se posso farlo per via del fatto che queste persone potrebbero essere ancora in vita. In ogni caso se hai interesse posso inviarti i documenti in privato.

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:Se non ci sono problemi potrei allegare il link di family search del certificato originario e della sentenza per il caso del 1874 li posso inserire senza problemi, mentre per quello del '21-'25 non so se posso farlo per via del fatto che queste persone potrebbero essere ancora in vita. In ogni caso se hai interesse posso inviarti i documenti in privato.
Pubblica il link. Anche per quello del 1925, puoi pubblicare con serenità: dopo i 70 dalla loro formazione, gli atti di Stato Civile sono pubblici.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

ziadani ha scritto:Per la registrazione di una nascita doveva essere esibito il certificato di assistenza al parto.
Interessante, di questo documento non ne ero a conoscenza. Quindi la levatrice la "Mammara" era un ulteriore organo di controllo ossia conosceva per nome o per famiglia i genitori del nascituro. Si trova quindi fra gli allegati di nascita presso l'archivio del tribunale?

Nel ramo paterno mi è capitato invece che la levatrice registrava personalmente i nascituri presso l'ufficio anagrafe, infatti ho potuto notare che in quasi tutti i certificati compariva il nome di questa mia lontana parente.
ziadan ha scritto:Tutto è possibile. La domanda sorge spontanea: perché fare una cosa del genere?
Mi è stato raccontato un caso di individuo possidente rispettato in un quartiere che spesso veniva circuito da persone (alle volte dai parenti stessi della moglie) che gli portavano donne da sposare (quando la moglie si ammalava) o da far sistemare e poiché amava la loro compagnia spesso cercavano di incastrarlo con presunti figli o gravidanze per assicurare ai nascituri o presunti tali (e quindi alla madre) un certo diritto ad entrare in asse ereditario.

Quindi gli unici controlli avvenivano dall'ufficiale dell'ufficio anagrafe, la mammara e/o il medico. Quindi l'eventuale "falsificazione" della paternità/materintà poteva avvenire tramite la mammara compiacente giusto?

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

ziadani ha scritto:Pubblica il link. Anche per quello del 1925, puoi pubblicare con serenità: dopo i 70 dalla loro formazione, gli atti di Stato Civile sono pubblici.
Per il caso del 1874:

Matrimonio
Allegati matrimoni 1893

Atto di nascita
Nati 1873-1874

Rettifica atto di nascita
Nati 1892-1894
Ultima modifica di Cribe il sabato 19 agosto 2017, 10:54, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:Interessante, di questo documento non ne ero a conoscenza. Quindi la levatrice la "Mammara" era un ulteriore organo di controllo ossia conosceva per nome o per famiglia i genitori del nascituro. Si trova quindi fra gli allegati di nascita presso l'archivio del tribunale?
Nel caso che ho postato sopra la fede di nascita era stata redatta dalla mammana (levatrice), poteva però essere redatto dal medico o dall'ospedale, secondo i casi. Esattamente come oggi.
Cribe ha scritto:Nel ramo paterno mi è capitato invece che la levatrice registrava personalmente i nascituri presso l'ufficio anagrafe, infatti ho potuto notare che in quasi tutti i certificati compariva il nome di questa mia lontana parente.
Il fatto che le nascite fossero denunciate dalla levatrice piuttosto che dal padre era dovuto alle usanze locali. Dove ho svolto le miei ricerche le denunce erano fatte sempre dal padre, salvo sua assenza. In altre zone ho notato che invece erano questioni di cui si occupava la levatrice, salvo casi particolari e sporadici.
Cribe ha scritto:Mi è stato raccontato un caso di individuo possidente rispettato in un quartiere che spesso veniva circuito da persone (alle volte dai parenti stessi della moglie) che gli portavano donne da sposare (quando la moglie si ammalava) o da far sistemare e poiché amava la loro compagnia spesso cercavano di incastrarlo con presunti figli o gravidanze per assicurare ai nascituri o presunti tali (e quindi alla madre) un certo diritto ad entrare in asse ereditario.
Racconti famigliari? Fai sempre la tara, spesso i resoconti sfiorano la leggenda!
Cribe ha scritto:Quindi gli unici controlli avvenivano dall'ufficiale dell'ufficio anagrafe, la mammara e/o il medico. Quindi l'eventuale "falsificazione" della paternità/materintà poteva avvenire tramite la mammara compiacente giusto?
Prima di parlare di falsificazioni è sempre bene percorrere tutte le strade della ricerca.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da ziadani »

Ho visto i link.
Sia il dichiarante sia i testimoni erano analfabeti. Da questo possiamo dedurre che fossero persone semplici che si esprimevano principalmente in dialetto. Il cognome era stato storpiato farse proprio per l'uso del dialetto.
Il fatto che la madre sia diventata "ignota" credo derivi proprio dal fatto che i genitori non erano sposati civilmente, ma che si considerassero marito e moglie in forza del matrimonio religioso, privo di ogni validità civile.
Hai trovato l'atto di matrimonio di Antonino e Paola? E il loro atto di morte? Potrebbero dirci qualcosa in più.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

ziadani ha scritto:Il fatto che le nascite fossero denunciate dalla levatrice piuttosto che dal padre era dovuto alle usanze locali. Dove ho svolto le miei ricerche le denunce erano fatte sempre dal padre, salvo sua assenza. In altre zone ho notato che invece erano questioni di cui si occupava la levatrice, salvo casi particolari e sporadici.
Infatti ho notato nel mio caso in un piccolo comune della provincia di Ragusa dove la levatrice (probabilmente unica per tutto il comune) registrava i pargoli. Mentre per la mia città era il padre a registrarli. Interessante comunque osservare queste differenze.
ziadani ha scritto:Racconti famigliari? Fai sempre la tara, spesso i resoconti sfiorano la leggenda!
Racconti familiari e di persone ancora in vita a cui assistevano ai fatti. Ma ovviamente non li reputo validi ai fini di una ricerca documentata ma solo un punto di partenza per individuare persone e fatti per poter riuscire a decifrare eventuali omonimie etc...
ziadani ha scritto:Prima di parlare di falsificazioni è sempre bene percorrere tutte le strade della ricerca.
Sì infatti è quello che sto facendo, valutare se si tratta di storpiatura, errore di registrazione e solo alla fine pensare ad una possibile omissione (previo controllo incrociato). Al momento non mi è capitato però resto sempre con gli occhi aperti. ;)

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:Per il caso del 1874:

Matrimonio
Allegati matrimoni 1893
Questi sono atti di matrimonio che forse non c'entrano niente.
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Messaggio da Cribe »

ziadani ha scritto: Hai trovato l'atto di matrimonio di Antonino e Paola? E il loro atto di morte? Potrebbero dirci qualcosa in più.
Conosco la storia della famiglia che si è stabilita dalla provincia verso la città. Il ramo che ho riportato nel link appartiene al figlio dello zio del nonno del "capostipite" cittadino. Dovrei incrociare i dati fra i registri di nascita del comune in provincia e quelli della città per via del fatto che in questo paesino sono la maggior parte omonimi e presentano nome e cognome (alle volte paternità) uguale alla capostipite cittadina. Credo che sarà il prossimo passo, ossia verificare l'atto di matrimonio ma penso che sia come hai scritto tu, ossia solo unione religiosa e non civile. Dovrei verificare l'atto di nascita di Paola per verificare se vi siano trascrizioni di matrimonio per maggior sicurezza e magari poi incrociare i dati con quelli possibili di Antonino

Per quanto riguarda il caso del 1920-25 è più articolato. Ancora in fase di definizione. Ma lavoro comunque in parallelo sui parenti prossimi per ottenere maggiori informazioni (testimoni di nascita, matrimonio e morte). Nel frattempo attendo la data dell'appuntamento che mi ha dato l'ufficiale di stato civile per ottenere la copia integrale dell'atto di nascita. Lì dovrei trovare eventuali trascrizioni utili alla ricerca ma è un punto interrogativo. Mi ha detto che ci sono casi in cui non possono essere rilasciati se non in estratto o certificato. Vedremo! :)
Ultima modifica di Cribe il sabato 19 agosto 2017, 11:32, modificato 1 volta in totale.

Cribe
Livello1
Livello1
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 13 agosto 2017, 7:41
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da Cribe »

ziadani ha scritto:Questi sono atti di matrimonio che forse non c'entrano niente.
L'ho inserito per permetterti di individuare negli atti successivi i nomi.
Di solito li tengo in considerazione per i certificati di nascita e/o di morte. Mi è capitato per alcuni avi dove allo stato civile non si trovava la città di nascita e l'anno perché antecedenti al 1866 e trascritti in tre maniere diverse sui fogli di famiglia e nel certificato di morte.

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da ziadani »

Scusa, ma non ho capito. Marianna cosa c'entra con Felicia e Grazia?
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Avatar utente
ziadani
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 11428
Iscritto il: martedì 9 agosto 2011, 20:01
Località: Torino
Contatta:

Re: Modalità di registrazione nati fra il 1870 e 1925

Messaggio da ziadani »

Cribe ha scritto:Per il caso del 1874:

Matrimonio
Allegati matrimoni 1893
Il link corretto è questo

https://familysearch.org/ark:/61903/3:1 ... cc=1967753
Daniela<Liliana 1926<Emmelina 1896<Emma 1862<Elisabetta 1820<Giacomina 1798<Santa 1761<Giacomina 1737<Cecilia 1710

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti