consiglio per uscire da un cul de sac

Nel corso delle tue ricerche hai trovato un atto che riguarda una persona famosa? Ti è capitato di trovare un atto contenente qualche curiosità? Un nome veramente particolare? Questo è il posto giusto per segnalarlo.
77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Re: consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da 77vale »

RiccardoP1983 ha scritto:
Tegani ha scritto:se so che il notaio è della zona del mio antenato e nell'epoca del mio antenato
Ma come si fa a sapere quali notai lavoravano in una determinata zona in una determinata epoca?
Dipende dall'archivio di stato, cosa ha a disposizione...

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Re: consiglio per uscire da un cul de sac

Messaggio da Kaharot »

77vale ha scritto: C'è qualcuno che si è preso tutto l'archivio degli atti un tal notaio (credo si parli di 40 anni di atti circa) e l'ha spulciato alla ricerca di un tal nome?
Io l'ho fatto per un paese abbastanza popoloso, in cui rogavano anche 4 o 5 notai nello stesso periodo, è stato un lavoro immane, ma ho ottenuto ottimi risultati, soprattutto grazie ai Capitoli Matrimoniali, dove sono indicati i genitori degli sposi (tranne qualche raro caso). In questo modo si riesce a risalire l'albero genealogico, anche se non si possono avere dei dati cronologici precisi.
Anche nei testamenti si possono tovare notizie interessanti.
Questo tuttavia riguarda anche le usanze dei luoghi, ad esempio in Sicilia tutti, anche i poveri, dotavano le figlie, quindi esistono i Capitoli Matrimoniali di tutti (tranne se mancano i registri), e quasi tutti facevano testamento, anche se avevano solo una coperta.
Altrove le usanze potevano essere diverse.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

Avatar utente
maxlaura
Livello2
Livello2
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 5 maggio 2019, 18:29
Contatta:

Messaggio da maxlaura »

alegdansk ha scritto:Di solito in archivio di stato gli atti notarili sono divisi per comume e per notaio e sono in ordine cronologico.
Contatta l'archivio di tuo interesse e vedi...
Ad es ho trovato questo elenco dell' archivio di stato di Mantova:

http://www.icar.beniculturali.it/Invent ... tarile.pdf

Nell' elenco c'è anche il notaio, menzionato in altri documenti che ho trovato, che sicuramente ha redatto un atto di proprietà di un mio antenato verso la metà del 1600, per questo vorrei andare a consultare questo archivio.

Sapete, per vostra esperienza, se basta fare richiesta via mail all' archivio di stato per poter consultare questi archivi?

cannella55
Livello5
Livello5
Messaggi: 1012
Iscritto il: martedì 18 settembre 2007, 12:04
Contatta:

Messaggio da cannella55 »

Stavo per scriverlo io:in archivio sono divisi per paese, notaio e in ordine cronologico, quindi, te ne levi un pò che non ti interessano come datazione, ma se sei come me, non resisterai alla tentazione di leggerli tutti.
Fotografo anche io ogni pagina e poi me la guardo con calma, tanto nel comune di mio interesse, erano imparentati uno con l'altro.Se non trovi il tuo parente diretto, ne trovi uno collaterale.
Per la mia poca esperienza in materia, i nomi dei contraenti sono in cima e poi in fondo, nelle firme, così potrai risparmiare un pò di tempo.
40 anni di notai? Hai dei figli o dei nipoti? Meglio portarsi avanti!!
Ci vuole tempo, tanto, pazienza ed un pizzico di fortuna.
La soddisfazione nel leggere atti di qualcuno, che è venuto prima di te, è enorme, vale anche la perdita di qualche diottria.
Buona ricerca

77vale
Livello1
Livello1
Messaggi: 72
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2019, 22:39
Contatta:

Messaggio da 77vale »

maxlaura ha scritto:
alegdansk ha scritto:Di solito in archivio di stato gli atti notarili sono divisi per comume e per notaio e sono in ordine cronologico.
Contatta l'archivio di tuo interesse e vedi...
Ad es ho trovato questo elenco dell' archivio di stato di Mantova:

http://www.icar.beniculturali.it/Invent ... tarile.pdf

Nell' elenco c'è anche il notaio, menzionato in altri documenti che ho trovato, che sicuramente ha redatto un atto di proprietà di un mio antenato verso la metà del 1600, per questo vorrei andare a consultare questo archivio.

Sapete, per vostra esperienza, se basta fare richiesta via mail all' archivio di stato per poter consultare questi archivi?

Devi andare di persona. Al massimo puoi prenotare la visita per risparmiare tempo e loro ti preparano i documenti già estratti

Avatar utente
maxlaura
Livello2
Livello2
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 5 maggio 2019, 18:29
Contatta:

Messaggio da maxlaura »

77vale ha scritto: Devi andare di persona. Al massimo puoi prenotare la visita per risparmiare tempo e loro ti preparano i documenti già estratti
Si, intendevo se si può prenotare via mail.

Nello scorre la lista ho visto alcuni notai che operavano nel paese che mi interessa, ho visto anche alcuni notai per i quali non è indicato dove lavorassero ma dai nomi sono quasi certo che siano del paese: prevedo che dovò andare un sacco di volte. Meno male che sono solo a 40 Km.

FPRF
Livello1
Livello1
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:55
Contatta:

Messaggio da FPRF »

Ma per curiosità, non avendo mai visto un archivio notarile, per estremi cronologici ampi di quanti documenti si parla?
Cioè parlate di fotografare tutto e poi studiare a casa (via che mi pare perfetta e che fino ad oggi ho potuto perseguire grazi al mirabile lavoro di altri appassionati che hanno digitalizzato i libri parrocchiali della mia area di ricerca datati fino al 1590ca).
Ad ogni modo, per fotografare tutti gli atti di un notaio, quanto ci vuole?
Per capirci è un archivio tipo libro parrocchiale o qualcosa di diverso?

Lo domando per sola curiosità, ma essendo un lavoro che prima o poi dovrò affrontare vorrei prepararmi psicologicamente. :lol:
Io<Padre<Nonno<Bisnonno<Silvano<Angelo Ottavio<Lorenzo<Giovanni Battista<Ottavio<Gio Batta<Ottavio<Domenico<Ottavio (1600 ca.)

Tegani
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 782
Iscritto il: martedì 4 giugno 2013, 22:09
Contatta:

Messaggio da Tegani »

Dipende da quanto attivo era il notaio. Nel mio caso, in circa quattro ore faccio otto-novecento foto di altrettanti atti notarili, che coprono un arco temporale di circa tre o quattro anni.
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca

FPRF
Livello1
Livello1
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:55
Contatta:

Messaggio da FPRF »

Tegani ha scritto:Dipende da quanto attivo era il notaio. Nel mio caso, in circa quattro ore faccio otto-novecento foto di altrettanti atti notarili, che coprono un arco temporale di circa tre o quattro anni.
Cavolo. :?
Ma quel numero (200 atti/anno circa) a che località si riferisce?
Un grande comune o un piccolo paese/circondario?

Cosa utilizzi per fotografare?
Io<Padre<Nonno<Bisnonno<Silvano<Angelo Ottavio<Lorenzo<Giovanni Battista<Ottavio<Gio Batta<Ottavio<Domenico<Ottavio (1600 ca.)

Tegani
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 782
Iscritto il: martedì 4 giugno 2013, 22:09
Contatta:

Messaggio da Tegani »

FPRF ha scritto: Cavolo. :?
Ma quel numero (200 atti/anno circa) a che località si riferisce?
Un grande comune o un piccolo paese/circondario?

Cosa utilizzi per fotografare?
Allora, ammetto che il mio caso è un po' particolare: si tratta del paesino di Gallio, tutt'altro che una metropoli, e di Asiago, un po' più grosso ma comunque nulla più che un paese. Il fatto è che l'Altopiano dei Sette Comuni ha un'abbondanza di notai che non ho trovato, ad esempio, nel Veronese: ogni paese aveva anche due o tre notai contemporaneamente. Questo mi ha arricchito di informazioni sui miei antenati oltre ogni previsione, ma d'altra parte mi ha costretto ad un lavoro certosino che necessita di molta pazienza (e non ho ancora finito, purtroppo e per fortuna).
Utilizzo una fotocamera digitale. Non pretendo la perfezione, mi basta riuscire a leggere. Se poi qualche documento è particolarmente importante, posso sempre rifotografarlo la volta successiva.
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca

FPRF
Livello1
Livello1
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:55
Contatta:

Messaggio da FPRF »

Molto interessante.
Grazie delle informazioni Tegani, ne farò tesoro quando mi imbarcherò in questo viaggio, purtroppo (o per fortuna? :D ) ancora un pò in la nel tempo, avendo ancora un 150 anni di atti di battesimo, morte e matrimonio da studiare.
Io<Padre<Nonno<Bisnonno<Silvano<Angelo Ottavio<Lorenzo<Giovanni Battista<Ottavio<Gio Batta<Ottavio<Domenico<Ottavio (1600 ca.)

Avatar utente
maxlaura
Livello2
Livello2
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 5 maggio 2019, 18:29
Contatta:

Messaggio da maxlaura »

Mi ha risposto poco fa l' archivio di stato dicendo che la consultazione è consentita durante i normali orari di apertura dal lunedì al sabato.

Spero di chiarire alcuni dubbi che mi sono rimasti sul periodo di metà 1500 dove gli archivi parrocchiali arrivano ma con un po' di lacune e magari riuscire ad andare ancora piu indietro:

ho trovato alcuni nomi che sicuramente sono della famiglia risalenti ad inizio 1500 ma dai documenti che ho trovato finora non riesco a collocarli, se sono zii nonni o quant' altro.

silviaper
Livello1
Livello1
Messaggi: 4
Iscritto il: martedì 7 agosto 2018, 11:55
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da silviaper »

Ciao, hai pensato di guardare prima i catasti in caso i tuoi avessero delle proprietà? così mi è staot consigliato da un archivista ma non l'ho ancora fatto.

RiccardoP1983
Livello1
Livello1
Messaggi: 58
Iscritto il: sabato 29 giugno 2019, 17:21
Contatta:

Messaggio da RiccardoP1983 »

Tegani ha scritto:otto-novecento foto ... che coprono un arco temporale di circa tre o quattro anni.
Tutte quelle foto per così pochi anni??? :wow:

No va beh, allora è un lavoro da suicidio...
io 1983 > papà 1939 > nonno 1919 > Lorenzo 1887 > Giovanni Battista 1835 > Lorenzo 1799 > Luca 1752 > Giovannantonio 1714 > Luca 1653 > Stefano 1622 > Ginese 1590 circa > Stefano 1560 circa

Tegani
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 782
Iscritto il: martedì 4 giugno 2013, 22:09
Contatta:

Messaggio da Tegani »

:D Tieni presente quello che ho scritto dopo.
In realtà, quando hai acquisito dimistichezza con i documenti, sai trovare a colpo d'occhio i nomi degli interessati e dei testimoni, perché la struttura dell'atto notarile è più o meno sempre la stessa, per cui non pensare che mi legga tutto dalla prima all'ultima riga: in pochi secondi ho già voltato pagina!
Inoltre, appena trovi un tuo antenato e capisci che sei sulla buona strada, vedrai che la stanchezza ti passa presto...
Io 1975>Papà 1944>Nonno 1914>Giuseppe 1889>Pietro 1861>Antonio 1824>Lorenzo 1794>Antonio 1762>Giovanni 1720>Domenico 1679>Bartolomeo 1647>Domenico 1615>Bartolomeo 1583>Nicolò 1556>Bartolomeo 1495 ca>Nicolò 1470 ca>Polo 1440 ca>Nicolò 1410 ca

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti