Gemelli

Nel corso delle tue ricerche hai trovato un atto che riguarda una persona famosa? Ti è capitato di trovare un atto contenente qualche curiosità? Un nome veramente particolare? Questo è il posto giusto per segnalarlo.
Rispondi
Avatar utente
libero7
Livello1
Livello1
Messaggi: 68
Iscritto il: lunedì 31 luglio 2017, 17:48
Contatta:

Gemelli

Messaggio da libero7 »

Tra le curiosità dell’albero genealogico della mia famiglia c’è la presenza di varie coppie di gemelli, tra cui due degli stessi coniugi: Cristofaro Casalena (1790-1860) e Maria di Biondo (1797-1871) hanno messo al mondo prima Maria Donata e Anna Zopita (nate lo stesso giorno in cui sono nato io, il 3 agosto, ma nel 1832), e poi Angela e Annantonia, venute alla luce durante la notte di capodanno, e registrate all'anagrafe in due anni diversi: la prima infatti risulta nata la sera del 31 dicembre 1834, e l’altra al mattino del 1 gennaio 1835.

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Messaggio da Kaharot »

Mi è saltato all'occhio il nome Zopita e ho ricordato un articolo letto molti anni fa, in cui si parlava di un comune italiano che dava un premio in denaro a chi imponesse ai figli il nome del santo patrono, cioè Zopito. Nell'articolo veniva esaminata l'etimologia del nome e si giungeva alla conclusione che, quando le reliquie furono rivenute nelle catacombe romane, chi trascrisse l'iscrizione presente sulla lapide, cioè "Sopitus in Domino" (Addormentato nel Signore) lesse la S (forse scritta al contrario) come una Z e quindi il martire divenne "Zopitus in Domino" (Zopito nel Signore).
Per quanto riguarda i parti gemellari, a quanto pare è una predisposizione genetica, anche io ho nel mio albero genealogico, diversi parti gemellari che, sulla stessa linea, si ripetono di generazione in generazione.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

Avatar utente
libero7
Livello1
Livello1
Messaggi: 68
Iscritto il: lunedì 31 luglio 2017, 17:48
Contatta:

Messaggio da libero7 »

Ti ricordi bene, Kaharot, il paese è Loreto Aprutino (Pescara), e San Zopito è il santo patrono. Il sindaco si chiamava Di Zio, e questo episodio è citato nella parte di Storia della Famiglia che mi ha lasciato in eredità mio padre (che pure si chiamava Zopito, anche se la nostra famiglia aveva lasciato l'Abruzzo alla fine dell'800):
nel 1999 Mauro di Zio, sindaco allora in carica, ha fatto una singolare proposta per invogliare i concittadini ad assegnare ai discendenti il nome Zopito, dimenticato dalle mode recenti che preferiscono per i figli nomi originali e affatto tradizionali. Per ogni bambino battezzato con il nome del santo patrono, il Comune avrebbe riconosciuto un premio di un milione (allora non c’erano ancora gli euro).
Non è dato sapere il successo della proposta, ma l’impressione è che le casse del Comune non si siano dissanguate…
Quanto alla storia del Santo, quella che tu riporti è la teoria che anch'io trovo più convincente, anche se negli ultimi tempi va di moda un'altra interpretazione, collegata al ritrovamento di una lapide in greco antico dove viene citato il nome "Zopyros", da cui potrebbe essere derivato Zopito.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite