Processo contro il prete Tommaso Zorzenone per vita immorale – 1704

Hai fotografato un manoscritto in italiano e hai bisogno di una mano per interpretarlo? Inserisci qui la tua richiesta.


Moderatori: AleSarge, Tegani, Kaharot, Staff

Rispondi
felipecastanho
Livello1
Livello1
Messaggi: 94
Iscritto il: martedì 20 agosto 2019, 15:35
Contatta:

Processo contro il prete Tommaso Zorzenone per vita immorale – 1704

Messaggio da felipecastanho »

Recentemente ho ottenuto tutte le pagine del processo contro il prete Tommaso Zorzenone, era il fratello di un mio antenato, la famiglia aveva sempre membri nel clero, l'ultima era la zia della mia bisnonna. Di seguito lascio il processo nella sua interezza:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Sono riuscito a capire alcune cose sulla registrazione, ma vorrei confermare con voi che avete una grande esperienza e un occhio atento.

A quanto ho capito, il processo di Tommaso iniziò nel 1704 e terminò nel 1706, quando Tommaso (che a un certo punto fu incarcerato), finì per rinunciare a qualcosa, presumo sia il sarcedoccio.

Ci sono diverse accuse mosse dai testimoni, qualcuno di voi potrebbe aiutarmi con alcune di loro? Non con la trascrizione, ma brevemente sotto ciò di cui lo accusavano.

So di aver già chiesto molto e non voglio abusare della vostra buona volontà, ma qualcuno di voi potrebbe aiutarmi con la trascrizione dell'ultima pagina del processo?

Grazie Mille in Anticipio,
Felipe 1999 > Luciana 1975 > Odarci 1939 > Antonia 1914 > Giovanni 1878 > Maddalena 1854 > Maria 1815 > Michele 1770 > Paolo 1741 > Maria 1708 > Gio Batta 1684 > Pietro 1652 > Battista 1627 > Pietro 1584 > Giovanni c. 1551 > Antonio c. 1526

Kaharot
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: domenica 24 giugno 2012, 16:23
Contatta:

Re: Processo contro il prete Tommaso Zorzenone per vita immorale – 1704

Messaggio da Kaharot »

Purtroppo ogni tanto salta qualche parola, perché sta sotto la piega della pagina, ma vediamo cosa capisco. Dice che un ragazzo andò a querelarlo.
Le accuse, confermate da altri testimoni:
Pagina 2:
quotidianamente frequenta le osterie, facendosi vedere da tutti ubriaco, gioca d'azzardo (gioca alla mora), pronuncia parole turpi, dà fastidio alle persone, bestemmia il nome di Dio e della Madonna.
Pagina 3:
Le stesse cose fa con i vicini e, per di più, si reca in chiesa e celebra messa senza essersi riconciliato con Dio (pur avendo il Curato vicino casa per potersi confessare) né con le persone, a cui ha arrecato offesa.
Pagina 4.
Inoltre fa i suoi comodi (così dice) senza rispetto per il suo stato. Porta il carro (precisamente dice "caro" penso sia il carro) sia in campagna che in città, si reca a pascolare i buoi, ara la terra, a volte addirittura indossando la talare, sale senza abito sulla vigna, e, quando piove, torna infangato sino alle ginocchia e in quello stato si reca in chiesa a celebrare messa.
Il testimone Valentino Molinaro dice che lo stesso padre Tommaso gli ha confidato di aver provocato la morte di padre Paolo Moriale, vecchio curato, e che se il nuovo curato, padre Francesco Picuro non fa ciò che vuole lui, lo farà buttare nel Natisone.
Pagina 5.
Una sera, tornando ubriaco dall'osteria, rincorse due ragazze onorate, che tornavano da filare, e dovettero rifugiarsi in un luogo vicino (non si capisce bene a causa della piega del foglio).

Le carte si concludono dicendo che, dopo aver presentato le relative arringhe l'accusa e la difesa, tramite scritti, padre Tommaso fu dapprima condotto in prigione, dopo aver presentato un'ulteriore difesa da parte del suo avvocato, fu rilasciato. Non parla di riduzione allo stato laicale, accenna a una "rinunzia personale", ma non credo si tratti di uno "spretamento", che, fra l'altro era competenza della Santa Sede non di un tribunale civile o locale.

Comunque, se posso aggiungere una nota personale, il tutto mi pare eccessivamente esagerato, penso che questo sacerdote fosse particolarmente indigesto ai suoi compaesani, probabilmente era antipatico, più volte viene sottolineato che molestava la gente con parole cattive e turpi, ma credo che la cosa sia un po' montata per assicurarsi che venisse allontanato dal paese. Probabilmente alla fine accadde proprio questo.
La memoria è la porta indispensabile per entrare nel futuro!
K.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite