Pubblicare un libro

Avete fatto un sito che sia pertinente con la Genealogia e alle ricerche familiari? Qui potete presentarlo, descrivendolo e commentandolo.

Moderatori: Staff, Collaboratori

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Pubblicare un libro

Messaggio da octopus »

Buonasera a tutti,

non so se vi è mai balenata l'idea di pubblicare un libro dopo tanti anni di ricerche. Magari non di natura genealogica, ma più semplicemnte storica. Ecco io ora mi trovo davanti questo bivio, e dopo essermi abbondantemente documentato su pubblicazione e autopubblicazione, volevo chiedere un parere a chi avesse intrapreso questa via.
Spero che qualcuno di voi l'abbia fatto e possa in qualche modo chiarire alcuni dubbi.
Un saluto

alberello
Livello5
Livello5
Messaggi: 1060
Iscritto il: venerdì 14 novembre 2008, 13:58
Località: Palermo Torino sola andata... snif snif
Contatta:

Messaggio da alberello »

ecco, veramente anche a me...
Be, io da sempre, da quando ho intrapreso le mie ricerche nel 2003, ho sempre provato a scrivere sulla mia storia.
All'inizio era un album di foto con luunghe didascalie, poi e divenuto un vero e proprio racconto familiare... In fine e spero possa non aver mai fine, un latente amore per la storia è emerso in me, ed ho ampliato la mia storia familiare adornandola...
Risultato?
Be, quando mi convincerò che ho finito, farò delle copie solo per gli interessati (più parenti che amici...) solo a livello amatoriale!
Non per buttarmi giù, ma non credo che la mia storia o quella della mia famiglia, possa interessare a qualcuno!! :(

spero che il tuo racconto possa riempire la mente di molti, come la storia di... lo avete letto "un cappello pieno di ciliegie" ;)

alberello
* Le persone muoiono soltanto quando le abbiamo dimenticate *

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Messaggio da octopus »

grazie Alberello della risposta,
come dici giustamente tu un libro sulla storia della propria famiglia interesserebbe a pochi, e ti assicuro anche ad alcuni famigliari, e come potrebbe essere altrimenti...
però nelle tue ricerche avrai consultato documenti storici riferiti al paese natio, quindi avrai letto notizie in qualche modo legate alla storia della comunità.
Io mi riferivo ad una pubblicazione più gerica, sulla storia dei vari paesi.
In quel caso sarebbe un opera meritoria ed interessante.
I miei dubbi sono sul come pubblicare, evitando di affidarmi ad un editore, che ho visto sono solo spese (alte) e nessun ricavo.

Jack_Burton
Esperto
Esperto
Messaggi: 2066
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2007, 22:41
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Jack_Burton »

Io ho partecipato, come collaboratore esterno, alla stesura di un volume che un gruppo di ricerche storiche locali, pubblica annualmente.
In pratica sono una raccolta di articoli, che questo gruppo provvede poi a far stampare in un volume e a vandere per autofinaziarsi o anche solo per coprire le spese.
Conto di ripetere l'esperienza anche quest'anno.

In particolare ho raccontato un aspetto della vita della mia famiglie attraverso tre generazioni, coprendo un periodo che va dal 1870 circa dino a circa 20anni fa. di sicuro non mi metto a raccontare TUTTA la vita dei miei antenati..altrimenti verrebbe fuori ..un cappello peno di "marroni" (quelli dei lettori). :-)
Di sicuro pero' puoi prendere alcuni pezzi e tirarne fuori dei racconti brevi abbastanza interessanti.

Jack
La vita va vissuta in avanti, ma capita all'indietro.
Vuoti del nostro passato siamo persi. (F.B.)

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Messaggio da octopus »

Bene,
complimenti Jack_burton!
forte anche il titolo del nuovo libro :-)

Secondo la tua esperienza, dal punto di vista fiscale, insomma
come facevano a venderli?
cioè stampavano il libro e che tipo di documento rilasciavano?
questo è il mio grande dubbio...

Jack_Burton
Esperto
Esperto
Messaggi: 2066
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2007, 22:41
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Jack_Burton »

non ne ho la piu' pallida idea..
credo che se lo da un'associazione no profit dichiara l'introito come copertura spese.
se lo fa un privato le prestazioni occasionali con reddito inferiorr ai 7500 euro l'anno non sono soggette a tassazione.

Jack
La vita va vissuta in avanti, ma capita all'indietro.
Vuoti del nostro passato siamo persi. (F.B.)

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Messaggio da octopus »

Jack_Burton ha scritto: se lo fa un privato le prestazioni occasionali con reddito inferiorr ai 7500 euro l'anno non sono soggette a tassazione.

Jack
Infatti, questo per quanto riguarda le tasse:
ma proprio nella pratica, avendo per esempio 50 libri già stampati e volendoli vendere al dettaglio, l'acquirente (fosse un privato o ente o libreria) giustamente vuole un titolo (o scontrino o fattura) io che non ho partita iva, che documento fiscale posso produrre?

Jack_Burton
Esperto
Esperto
Messaggi: 2066
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2007, 22:41
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Jack_Burton »

boh?

Jack
La vita va vissuta in avanti, ma capita all'indietro.
Vuoti del nostro passato siamo persi. (F.B.)

Kastaghir
Livello1
Livello1
Messaggi: 16
Iscritto il: lunedì 28 dicembre 2009, 1:02
Contatta:

Messaggio da Kastaghir »

Se posso unirmi alla discussione vorrei dare un piccolo suggerimento.
Avendo lavorato diversi anni per case editrici posso dirvi che pubblicazioni di questo tenore risultano quasi sempre meramente amatoriali ... per esser più spicci ... se pubblichi, alla fine oltre a pagare diverse spese, devi dar garanzia all'editore di acquistare una percentuale delle copie stampate ... il che è dannatamente oneroso.

Un modo più economico è contattare le società storiche presenti sul territorio. Solitamente vi sono associazioni, compresi gli Archivi di Stato, che pubblicano articoli di storia locale. Perciò se ampliate l'argomento pubblicando anche riferimenti a documentazione inedita, senza dubbio verranno prese in considerazione.

Altrimenti si può ricorrere alla pubblicazione in proprio non da casa editrice ma da tipografie et similia ... sul fac-simile delle tesi di laurea. Questa via è preferibile se volete fare un regalo a parenti e amici e a qualche biblioteca di vostra conoscenza.

E.

Jack_Burton
Esperto
Esperto
Messaggi: 2066
Iscritto il: lunedì 1 gennaio 2007, 22:41
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Jack_Burton »

Concordo, decisamente meglio la tipografia.

Jack
La vita va vissuta in avanti, ma capita all'indietro.
Vuoti del nostro passato siamo persi. (F.B.)

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Messaggio da octopus »

Altrimenti si può ricorrere alla pubblicazione in proprio non da casa editrice ma da tipografie et similia ... sul fac-simile delle tesi di laurea. Questa via è preferibile se volete fare un regalo a parenti e amici e a qualche biblioteca di vostra conoscenza.
Concordo, decisamente meglio la tipografia.
Anche io sono propenso assolutamente alla tipografia, mi assumerei tutti i costi .... ma vorrei avere anche gli utili, anche se minimi, almeno coprire le spese....

ma l'idea di pagare, stampare e regalare... no non è un ottima idea :-)

io avevo trovato un ottimo sistema, la pubblicazione POD, pubblicazione su richiesta...tipo con LULU, purtroppo però la qualità di rilegatura e molto bassa...e quindi ho dovuto scartare.
Altrimenti sarebbe stato un ottimo mezzo!!

Avatar utente
Basaba
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 531
Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 20:11
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Basaba »

Io ho recentemente guardato il sito ilmiolibro.it
I costi di stampa non sono alti, anche per poche copie, e puoi lasciare il libro online, così chi vuole se lo stampa, e pagano te (non so in che percentuale).
Credo però che l'impaginazione sia standard, non so se si possano aggiungere fotografie e simili
Esiste anche una sezione di libri di cucina, per chi avesse raccolto simile materiale
1349, attaccò. La peste nera ... Ti è chiaro che a quell'epoca avevi svariate migliaia di antenati? proseguì. Ciascuno ha 4 nonni 8 bisnonni 16 trisavoli e via così. Se calcoli a ritroso fino al 1349 diventano un bel gruppetto, no?... Tu avevi diverse centinaia di antenati bambini, ma nessuno morì

Avatar utente
Basaba
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 531
Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 20:11
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Basaba »

Mi correggo.
Puoi anche inserire fotografie!
1349, attaccò. La peste nera ... Ti è chiaro che a quell'epoca avevi svariate migliaia di antenati? proseguì. Ciascuno ha 4 nonni 8 bisnonni 16 trisavoli e via così. Se calcoli a ritroso fino al 1349 diventano un bel gruppetto, no?... Tu avevi diverse centinaia di antenati bambini, ma nessuno morì

octopus
Livello2
Livello2
Messaggi: 484
Iscritto il: domenica 2 novembre 2008, 16:34
Località: Roma, Ponente Ligure
Contatta:

Messaggio da octopus »

Io ho recentemente guardato il sito ilmiolibro.it
I costi di stampa non sono alti, anche per poche copie, e puoi lasciare il libro online, così chi vuole se lo stampa, e pagano te (non so in che percentuale).
Credo però che l'impaginazione sia standard, non so se si possano aggiungere fotografie e simili
Esiste anche una sezione di libri di cucina, per chi avesse raccolto simile materiale
Sarebbe perfetto questo metodo!! purtroppo la pecca è che la la qualità di rilegatura del libro è scarsa:
cioè vanno bene se lo devi leggere una volta sola e poi metterlo in libreria. se provi a sfogliarlo più di una volta...ti rimangono le pagine in mano :-( ma questo vale per la maggior parte di questi tipi di produzioni (sia ben chiaro...lo fanno anche gli editori così)

alberello
Livello5
Livello5
Messaggi: 1060
Iscritto il: venerdì 14 novembre 2008, 13:58
Località: Palermo Torino sola andata... snif snif
Contatta:

Messaggio da alberello »

mah, la produzione propria e la vendita al dettaglio via on line? T'interessa?
Ci sono vari siti/ medodi per vendere on line! C'è solo da trovare il sito più adatto al tuo libro, se poi vedi che è richiesto, allora poi, magari copo aver camminato ti metterai a correre!

l'ho buttata li.

alberello
* Le persone muoiono soltanto quando le abbiamo dimenticate *

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite